Chase The Dark

Chase The Dark, evento internazionale di lighting organizzato da IALD-International Association of Lighting Designers si è svolto anche quest'anno e per la prima volta ha visto tra i paesi partecipanti anche l'Italia.

L'evento si è svolto il 2 ottobre; il tema del contest era la creazione di un paralume o un diffusore di luce utilizzando un foglio di carta A1 e una sorgente luminosa LED offerta dallo sponsor ACDC Lighting, il tempo a disposizione per creare il paralume era di un'ora. Hanno partecipato all'evento i gruppi di lighting di 18 Paesi e anche quest'anno, come lo scorso, le fasi dell'evento e i lavori prodotti sono stati condivisi in tempo reale attraverso i social media. E' stata un'occasione per condividere le idee e la creatività dei lighting designer di diversi paesi. L'inizio di ogni competizione si è svolta al calar del sole e si è susseguita in una sorta di staffetta tra un paese e l'altro nel rincorrere l'inizio della notte. La prima città a partire è stata Sydney in Australia, l'evento si è poi concluso negli Stati Uniti a Seattle. 

L'evento italiano è stato organizzato e coordinato dal gruppo di Italian Lighting Designer e la location scelta è stata Cascina Cuccagna a Milano. I lighting impegnati in questa sfida erano circa una trentina tra i quali anche noi di Blondet Frigo Lighting Studio. La sfida ha avuto inizio alle 19,00 e si è conclusa alle 20,00, poi tutti a fotografare i propri lavori e a twittarne le immagini

#FrozenLight

Il nostro lavoro si basa sulla tecnica del kirigami giapponese che permette di realizzare forme tridimensionali con la carta. Si tratta di una variante dell’origami da cui però si differenzia perché la carta non viene solo piegata ma anche intagliata. Il kirigami geometrico che abbiamo scelto ha una forma astratta che ricorda un iceberg o una skyline. Questa caratteristica ci ha dato l'ispirazione per la scelta dell'effetto luminoso da realizzare.

Volevamo che la costruzione portasse l'osservatore ad immaginare un ambiente esterno freddo ed isolato ma, allo stesso tempo, volevamo comunicare l'idea di casa calda ed accogliente. Per ottenere quest'effetto abbiamo mescolato colori freddi e caldi: i toni del blu e dell'azzurro per richiamare il cielo invernale; il rosso in tutte le sue sfumature per dare l'impressione che all'interno del nostro palazzo ci fosse un ambiente caldo ed accogliente. L'inclinazione delle ombre portate e della luce che esce dal “paralume” danno l'idea di profondità, mentre le tre figure umane in primo piano riportano immediatamente la forma astratta ad una dimensione reale ed urbana.

Ecco alcune immagini della serata...

Alessandra Quadrio, Chiara Carucci, Chiara Castellarin, Claudia Giacomobello, Daniela Blondet, Daria Casciani, Daniela Tava, Diego Brognara, Emanuele Ferrari, Eugenia Marcolli, Federica Frigo, Gaetana Cannito, Giacomo Rossi, Giovanni Liotta, Giulia Gobino, Gloria Cancellieri, Helena Gentili, Luca Rostellato, Mara Villa, Marco Redaelli, Monica Cozzi, Michele Osnaghi, Romano Baratta, Tommaso Zarini, Vedrana Mujezinovic, Susanna Antico. 

Un ringraziamento particolare va ai fotografi ufficiali di Chase The Dark Italy NDPhotoMilano, aka Manuel Pistoni e Andrea De Gennaro, senza i quali nessuno di noi lighting sarebbe riuscito a rendere così bene il proprio lavoro in foto!

 

Blondet Frigo Lighting Studio

email: info@bflighting.it

Partner

Partner Oxytech

Contattaci

Contattaci
Stampa Stampa | Mappa del sito
© Blondet Frigo Lighting Studio